La merenda dei bambini

In questo articolo vi darò qualche consiglio sulla merenda dei bambini.

I bambini devono mangiare 5 volte al giorno: colazione, merenda, pranzo, merenda e cena . La merenda è importante perché fornisce una piccola carica per arrivare al pasto successivo con la giusta energia e senza troppa fame.
L’ideale sarebbe dare ai nostri bambini un frutto, uno yogurt, un pezzo di pane fresco con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, una fetta di torta fatta in casa con ingredienti salutari, ecc…. ma dal punto di vista pratico non sempre è possibile.

Nel web ci sono tantissime ricette e idee per gli spuntini, ma non sono facilmente realizzabili. Non tutte le mamme hanno tempo di preparare torte di frutta con farina integrale e marmellate fatte in casa. Lo spuntino deve essere pratico perché quello di metà mattina viene fatto a scuola e quello di metà pomeriggio spesso viene fatto in macchina o per strada prima dello sport o di altre attività.
In questi casi gli spuntini più comodi e pratici sono quelli che si acquistano , già confezionati, nei supermercati.

In molte scuole elementari a metà mattina vengono distribuiti ai bambini pane e frutta. Alle medie e alle superiori, invece, o si porta la merenda da casa oppure si ricorre ai distributori automatici. Nei distributori automatici è raro che ci siano snack sani.

Per essere definito sano, uno snack deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Il primo ingrediente NON deve essere lo zucchero
  • Non deve contenere sciroppo di glucosio – fruttosio (va direttamente nel sangue determinando un rapido aumento della glicemia )
  • Non deve contenere fruttosio: non determina l’aumento della glicemia e quindi non viene liberata insulina e altri ormoni che ci fanno sentire sazi. Inoltre diversi studi indicano che è responsabile dell’aumento dei trigliceridi, della steatosi epatica e aumenta il rischio di sviluppare diabete.
  • Come fonte di grasso il massimo è quando contiene l’olio extravergine d’oliva . Vanno però bene anche oli vegetali estratti a freddo (non estratti con solventi). Se nello snack c’è il burro, nessun problema. E’ un alimento naturale e non processato chimicamente. Altri fonti di grassi ottime sono rappresentate dalla frutta oleosa secca e dai semi, ricchi di grassi omega 3 e omega 6.
  • Meglio se preparato con farine integrali. Può essere un misto tra farine integrali e raffinate. Durante la crescita l’apporto di fibre deve essere controllato perché troppe fibre possono limitare l’assorbimento di sali minerali.

Nelle figure sottostanti ho fatto qualche esempio di merende che si possono comprare in supermercati comuni (io mi sono basata su quello che si trova all’Esselunga e alla Coop). Ho inserito anche il pane e la piadina che si possono farcire con la crema di nocciole o con la marmellata. Attenzione alle marmellate: devono contenere almeno il 65 .- 70% di frutta. Non lasciatevi ingannare da quelle senza zucchero e leggete sempre l’etichetta.

merenda sana

merenda sana

Quando avete tempo di preparare una torta, date un’occhiata alle mie ricette, come quella delle crostatine di farro con olio extravergine d’oliva e quella dei muffin di zucca e cioccolato.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *